Valle d’Aosta

Dopo alcuni cambi di programma (Sicilia: troppo caro il volo; Austria: previsioni meteo pessime), abbiamo deciso di trascorrere le vacanze estive in Valle d’Aosta, affittando un appartamento a Valpelline, vicino ad Aosta, per tutto il mese di agosto. Fortunatamente il tempo è stato decisamente bello e ci ha permesso di fare numerose escursioni: praticamente eravamo in casa solo per dormire…In precedenza eravamo stati in questa regione poche altre volte e questa vacanza ci ha permesso di conoscerla meglio: promossa a pieni voti! Pur essendo molto più frequentata in inverno, anche in estate offre molto, ovviamente per le persone a cui piace camminare. I sentieri sono molto ben segnalati e curati, e solitamente con l’auto si riesce ad arrivare ad una buona altezza, quindi superando a piedi dei modesti dislivelli si riesce comunque ad arrivare a delle quote considerevoli, anche per chi non è molto allenato. Le escursioni che abbiamo compiuto partono da 1800/2000 metri e quindi con poca fatica siamo arrivati ai 2200/2500…Quando poi il meteo non è clemente, c’è la possibilità di visitare una bella città come Aosta: molti negozi carini, i resti romani, un calendario ricco di eventi…

Queste sono le escursioni (se ci cliccate sopra, potete vedere le foto):

Col Champillon – Cascate di Lillaz – Place Moulin – Rif. Dondena – Val Veny –  Cascate del Rutor –  Val Ferret – Valnontey Val di Rhemes

2 thoughts on “Valle d’Aosta

  1. ciao Mauro
    ottima idea quella del blog
    per quanto riguarda la Valle d’Aosta è tutto vero quello che scrivi.
    non la vedo così riguardo ai sentier ben segnalati,io ne ho percorsi tanti e devo dire che spesso è vero il contrario(almeno nella mia valle)
    un esempio per tutti è l’alta via n.1,che dovrebbe essere tipo autostrada,nei tratti che ho fatto è segnalata da cani.

  2. Ciao Walter,
    quindi diciamo che siamo stati fortunati noi a percorrere i sentieri meglio tenuti…Mi fido sicuramente del tuo parere, visto che hai girato la regione in lungo e in largo :). Approfitto dell’occasione per ringraziarti della consueta ospitalità, tua e di Mariarosa.
    A presto e grazie per il commento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.