Alpe Devero

Dopo qualche giorno di ripensamenti, ieri finalmente ho deciso: invece di andare a lavorare, prendo un giorno di ferie e vado a fare un giro all’Alpe Devero a scattare un po’ di foto! I colori dell’autunno si stanno già “spegnendo”, ma questo posto non delude mai: in tutte le stagioni offre degli scorci di notevole bellezza! Lascio la macchina nel parcheggio semi-deserto, scambio alcune chiacchiere con due ragazzi, che poi risulteranno essere le uniche persone incontrate in tutta la giornata (se si eccettua un signore visto in lontananza nel pomeriggio…), e quindi parto. Il tempo è bellissimo: cielo azzurro, limpido, temperatura ideale…Subito dopo la chiesa di Devero, svolto a sinistra e seguo le indicazioni per il Lago Nero. Il sentiero comincia a salire in un bel bosco e io comincio a scattare foto. Proprio mentre sto guardando le montagne attraverso il mirino della macchina, sento un rumore dietro di me: mi giro e una famiglia di cervi (maschio, femmina e cerbiatto) mi sta osservando, da una trentina di metri! Giusto il tempo solo di pensare “adesso faccio una bella foto”, che se ne sono già andati, spariti! Dopo aver superato le baite dell’Alpe Misanco, giungo ad un bivio: lago Nero sulla destra, Monte Cazzola dritto. Decido di proseguire un po’ sul sentiero che porta al Cazzola e la vista si apre sempre di più su bellissime montagne. Dopo circa un’ora (passata in buona parte a fare foto) ritorno sui miei passi, fino al bivio: qui prendo per il lago Nero e la Val Buscagna, dove arrivo dopo pochi minuti. Il paesaggio cambia: mi trovo su un pianoro, delimitato da ripidi pendii, attraversato da un torrente dalle acque cristalline in cui si riflettono le cime vicine. Mi fermo un po’, per mangiare un paio di panini e per godere di questa bellissima vista. Dopo la sosta, attraverso la Val Buscagna e ridiscendo all’Alpe Devero, completando il percorso ad anello.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Solve : *
24 + 15 =